lunedì, giugno 19, 2006

Strudel di amarene


Finito (o quasi) il tempo delle fragole, arriva quello delle amarene. Questi frutti arrivano a maturazione con un leggero ritardo rispetto alle ciliegie (di una particolare varietà ne parla approfonditamente DaniD. Sarebbe una fortuna disporre di cotanto ben di Dio come la cara Daniela, ma non mi sono scoraggiata (il mio ben di Dio sta per arrivare, lo saprete presto). Aspettando con ansia tempi migliori ho pregato un caro collega di portarmene un po': da quanto potevo ricordare a casa sua le amarene le lasciano ai passerotti... Non ho resistito a mangiarne qualcuna, ma le altre le ho sacrificate volentieri per un dolce "su ordinazione". Condivido volentieri con Voi la ricetta dello "Strudel di amarene alla ricotta":
una dose di pasta strudel- versione dolce, che ho reso mia sostituendo al burro l'olio di riso
500g di amarene snocciolate
250g di ricotta freschissima (la ricotta perde la dolcezza proporzionalmente al tempo di stazionamento in frigo)
2 tuorli
80g di zucchero a velo
la scorza grattugiata di un limone
1 cucchiaio di pangrattato
1 pizzico di cannella

Mescolare ricotta, tuorli, zucchero a velo, limone, cannella e pangrattato, aggiungere le amarene e spalmare il ripieno sulla pasta strudel stesa su un canovaccio infarinato. Arrotolare il tutto aiutandosi con il canovaccio, spennellare con olio di riso (o altro olio leggero) ed infornare a 180° per circa 30 minuti.
Servire tiepido (freddo non è la stessa cosa!!!)innevato di zucchero a velo, magari con un cucchiaio di salsa al cioccolato (ottenuta sciogliendo a bagnomaria un po' di cioccolato fondente con latte (di soia o come volete voi) quanto basta a rendere il composto cremoso) ed un immancabile bicchierino di Ratafià...
Commento del Commensale: Posso un'altra fetta? (che poi erano DUE)

23 commenti:

pierosalvatore ha detto...

A me me ne serve una fetta grande come un pandino!! ottimo post, pierluigi.

sediciaprile ha detto...

a me lo strudel classico non fa impazzire ma ti giuro che mi hai convinto con qs ricettina ...belle le foto . Ciotti Ba

venere ha detto...

Pier, x una fetta così ci vanno almeno il triplo degli ingredienti...
16, sono contenta che ti sia piaciuta la ricetta, secondo me lo strudel è un po' snobbato, nessuno dice "mi piace" ma alla fine tutti ne assaggiano almeno una fetta...

RoVino ha detto...

Bbono!! Complimenti, direi che il Ratafià ci sta più che bene...
Rob

venere ha detto...

Bentrovato Rob! Sentivo la tua mancanza e così ho pensato di attirarti col profumo dello strudel e del Ratafià... scherzavo... Cmq ti devo confessare che l'abbinamento non è tutta farina del mio sacco ma frutto di una collaborazione virtuale! Salute!

cat ha detto...

perkè strudel essere snobbaten è il tolce più puono tel momdo(da leggere con voce paparazz..), a parte gli scherzi è il mio dolce preferito, in tutte le salse, e questa, con amarene e ricotta,mmm, io lo provo con una salsina alla vaniglia, saluti golosi cat

pierosalvatore ha detto...

Carisimi Frateli und Sorele!!
Strutel essere un dolce che mi da una grande cioia!! (applausi sulla piazza)
Sono molto preocupato per dimensioni strutel fato da Venere. Mi ha detto che strudel crande come pandino era triplo del suo.
Ma qvelo fato da lei, alora, era crande almeno come un skooter!!
Bvona Salute a tutti!!
Josef.

venere ha detto...

Mi sto piegando in due dal ridere... Ma vi siete messi d'accordo? Cat, salsa vaniglia? Volere ricetta!
Josefff! Ja, perkè non si capiva da foto che era grande?

cat ha detto...

salsa vaniglia veloce veloce: 1 tuorlo montato a crema con 1 cucchiaio di zucchero e 1 punta di coltello di polvere di vaniglia bourbon (io la compero in micro vasetti al negozio bio, un po'cara, ma ha un profumo!), poi aggiungi 1/2 bicchiere di latte e 1/2 di panna (prova con il latte di riso invece che con quello di soia!), la metti sul fuoco, bassissimo, e, appena vela il cucchiaio è pronta. Se la conservi in frigo in un vasetto di vetro con coperchio dura qualche giorno, saluti golosi cat

pierosalvatore ha detto...

Effetivamente vero.
Amarene vsate da Wenus, in foto, sono crandi come testa di cane san pernardo!!
B16

danielad ha detto...

Venere, aiuto, avevo tant e belle idee con le amarene e le ciliegie e invece me le sto mangiando tutte... per fortuna ora arrivano i fichi che io adoro
:-)))))

complimenti pello qvesto post.... oooooopssss!! scusate, bello questo post a 4 mani.

:-))))))))))

Dolci Ricette ha detto...

ricettina interessante...proverò!!:))

venere ha detto...

Grazie Cat! Ho provato ad assaggiare il latte di riso scotti e non mi ero molto esaltata... ne conosci uno migliore?
Dani: eh eh si sa che una ciliegia tira l'altra... ma sarà così anche con i fichi? ;-)))
Ciao Dolci Ricette! Direi che il tu nome è in tema CON QUESTO POST... verrò a trovarti!

cat ha detto...

ciao venere, il mio piccolo è intollerante al lattosio e, da quando è svezzato beve solo latte di riso, ne ho provati parecchi ma il migliore, per gusto e prezzo, è sicuramente :isola bio, drinkRice, natural, biologico, senza aroma alla vaniglia, fatto con riso italiano (www.isolabio.it), lo trovo al super biologico saluti golosi cat

RoVino ha detto...

Ce n'è ancora una fetta? Ho una gran voglia di struzzel, ops! Volevo dire strudel.
Rob

danielad ha detto...

Venere, per me è così anche per i fichi. Salgo sull'albero e scendo solo dopo averne mangiati troppi...

:-))

venere ha detto...

Grazie Cat, proverò a cercarlo quando vado in città (in mezzo ai campi niente negozi bio, solo un po' di frutta sugli alberi e molte verdure negli orti...:-)))
Rob, quello della foto è bello che terminato, ma per te potrei rifarlo, magari con qualche variante;-)
Dani, oddio stai attenta però, salire sugli alberi mi mette un po' di soggezione e vede qualcun altro su anche!!

danielad ha detto...

domenica ho mangiato i primi fichi di mio padre e li ho fotografati :-))))))))))))

venere ha detto...

Che bello Dani! Ma sono delle super primizie... Da me i fichi arrivano a fine estate (credo). Vero che hai pubblicato/pubblicherai la foto (e tuo padre ti ha preso un po' x scema mentre fotografavi i fichi? il mio mi guarda come x chiedersi da dove sono saltata fuori quando apro il cellulare a tavola x fare le foto...)-GENI INCOMPRESI<^^>

Gloria ha detto...

MMMH quanto sono invitati quelle ciliegie....così non ho mai provato a farlo lo strudel e dire che lo adoro...ed è l'unico modo per farmi mangiare la frutta cotta!

venere ha detto...

Beh Gloria, direi che non è un delitto se non mangi la frutta cotta... meglio decisamente cruda! Ma è un po' difficlie infilarla nello strudel già cotto...

Gloria ha detto...

Hai ragione...brava! :)

JAJO ha detto...

Venere, ti ho scoperta oggi ma penso che non ti "lascerò" MAI PIU' !!! :-D :-D

Strepitoso lo strudel e... la cuoca :-)