martedì, novembre 06, 2007

Tartellette di ceci con lardo e rosmarino


Da quando ho scoperto la farina di ceci non l'ho più abbandonata. Da brava "hummus-dipendente" adoro il sapore di questo legume che, sotto forma di farina, diventa più facilmente gestibile anche in tempi brevi, quando non c'è tempo per mettere a bagno le sfiziose palline che non mancano mai nella mia dispensa. Ed allora via con la polentina di ceci, che sta splendidamente col pesce ma anche con la carne, via alle miscele di farina di ceci ed altro per il pane, la pizza, le crespelle... e così via.
Questa volta ho prodotto un antipasto in versione semi-light (le tartellette andavano fritte, ma c'è pur sempre il lardo...) che è stato affiancato nel piatto al mio precedente post: per niente male, ma se non vi accontentate delle ie parole lo dovete assolutamente provare!
Cosa vi serve? Per 2:
80g di farina di ceci
qualche fetta di lardo di Colonnata
un cucchiaio di aghetti di rosmarino
uno spicchio d'aglio
succo di limone
olio extravergine d'oliva
pepe nero o peperoncino
Stemperare la farina di ceci in 300mL di acqua tiepida leggermente salata(se si formano grumi-cosa molto probabile- date poi una passata con il frullatore ad immersione;-), unite un cucchiaio d'olio e portate a cottura mescolando spesso per circa 30 minuti. Tenete a portata di mano un pentolino di acqua in ebollizione per diluire il composto se si dovesse addensare troppo.
Nel frattempo tritate il rosmarino e schiacciate lo spicchio d'aglio, innaffiando tutto con il succo di limone e tenete da parte.
Versate la polentina su un foglio di carta forno e stendetela allo spessore di un centimetro circa, aiutandovi con un cucchiaio bagnato in acqua fredda. Lasciate raffreddare, quindi con un bicchiere tagliate dei dischetti da cuocere in forno caldo a 200° fino a doratura.
Estraete le tartellette dal forno, posate su ognuna una fettina di lardo e spruzzate con il succo di limone all'aglio-rosmarino (volendo, si può tritare anche l'aglio dopo averne tolta l'anima, ma io preferisco così), una macinata di pepe o qualche briciola di peperoncino e buon appetito!

17 commenti:

Jelly ha detto...

Che piatto invitante! Adoro il lardo. Non ho mai provato la polenta fatta con la farina di ceci, ma l'idea mi attira molto!!!

Viviana ha detto...

buono buono buonissimo!!! grande idea! smack

JAJO ha detto...

Ottimo esempio di cucina sfiziosa invernale :-D
Mi piacciono molto sia i ceci che il lardo di Colonnata (a patto che sia veramente di Colonnata: oramai lo si trova dappertutto "spacciato" per lardo di Colonnata): ha un sapore unico !!

Tatiana ha detto...

uhm che bella ricettina ho giusto della farina di ceci da aprire :) segnata aspetto di prendere a giorni in toscana il famoso lardo!!!

Elisa - Basilico&Co. ha detto...

Ottimo!!! che voglia che mi hai fatto venire!

Cipolla ha detto...

WOW quante belle ricettine in questo blog...
questa poi con il lardo!!!! :P

Se ti va passa a trovarmi, aspetto il voto x il sondaggio che ho aperto (chiuderà stasera a mezzanotte)!
Ciao :))

venere ha detto...

Jelly, se ti piacciono i ceci adorerai anche questa polenta!
Hai detto bene Viviana, grazie!
Eh già JAJO: l'inverno ci sta tallonando... a proposito del lardo: forse è più onesto chi te lo chiama "toscano"!
Ciao Tatiana! Allora ne devi fare una bella scorta;PPPP
Elisa... le voglie sono fatte per essere soddisfatte!
Benvenuta Cipolla: vado sicuramente a vedere...oooops! mi sa che sono arrivata un po' tardi, però che idea originale, brava!

JAJO ha detto...

Il problema è che il lardo "toscano" costa molto meno di quello "di Colonnata" quindi tutti lo chiamano..... "di Colonnata" :-D Siamo o no nella patria dei furbetti !?! :-D Tra l'altro il lardo normale è bianco o leggermente giallognolo mentre quello "vero" di Colonnata ha una chiarissima tendenza al rosato (ed il sapore è tutta un'altra cosa).

venere ha detto...

Un paio di fettine di quello vero me le farei proprio adesso;PPPP

Dolcetto ha detto...

Solo a quardare la foto mi viene la bavetta alla bocca... saranno due mesi che non mi mangio una fettina di lardo come si deve!
Ottima ricettina!

Mirtilla ha detto...

ma che sito ben fatto e ricco di argomenti,complimenti,mirtilla

HTTP://ANGOLOCOTTURA.BLOGSPOT.COM

Stefano BUSO ha detto...

Un primo piano eccellente...

venere ha detto...

Beh Dolcetto, asciugati la bavetta ed affettati un po' di lardozzo;-)))
ciao Mirtilla, grazie!
Effettivamente, Stefano, è una foto ben riuscita... starò imparando? grazie!

teresa ha detto...

Ciao,ti ho trovata solo oggi,anche se è un pò che giro tra i blog di cucina..ricetta bellissima,io adoro il lardo..brava brava!

venere ha detto...

Ciao Teresa! Quindi... buon appetito!!!!

nini ha detto...

mmm,a trovarlo qui il lardo di colonnata!!!
me lo mangio con gli occhi!

venere ha detto...

Beh, Nini, puoi sempre puntare sull'e-commerce!