sabato, maggio 27, 2006

Gli spätzle

Si tratta dei tipici gnocchetti mitteleuropei (e qui emergono le mie radici barbariche…), originari della Germania che vengono generalmente accompagnati a piatti di carne (e perché non osare col pesce?), ma possono anche costituire un primo piatto.
Ingredienti (versione classica):
1 uovo
70g di farina
1 cucchiaio di latte di soia (o acqua)
Mescolare gli ingredienti in una terrina e versare il composto in acqua bollente con l’apposito attrezzo (grazie cari colleghi!!!)
o con due cucchiaini. Scolarli appena vengono a galla ed allargarli in una pirofila leggermente unta con olio extravergine perché non si attacchino. Al momento di servirli tuffarli un istante in acqua bollente e condirli a piacere.
Altre versioni:
-agli spinaci:1 uovo, 150g di spinaci (peso a crudo) scottati, strizzati e frullati (e perché no, ortiche, urtizôns o quello che la fantasia vi suggerisce), 50mL di latte di soia (o acqua), 100g di farina
-alle rape rosse: 2oog di rape rosse già cotte, 1 uovo, 100g di farina, 1 cucchiaio di latte di soia (o acqua)
-….
NB: il latte di soia è una mia mania, se volte usate pure il latte normale...

6 commenti:

danielad ha detto...

Anche io ho l'attrezzo, ma pensavo fossero originari dell'Alto Adige
:-))))

venere ha detto...

E gli Altoatesini da dove originano? E così potremmo arrivare fino in Africa!

cat ha detto...

ciao venere,... divertente!, abbiamo postato la ricetta degli spätzle quasi contemporaneamente, dopo i muffin ed i bicchierini, credi che anche gli gnocchetti diventino un "must", complimenti per le altre ricette ed il sito, ma se penso al capriolo...sono vegetariano! saluti golosi cat

venere ha detto...

Ciao Cat!E chi lo sa? Vediamo se il virus si diffonde... Lo sapevo che prima o poi sarei incappata in qualche vegetariano (hai notato l'esordio?)... i miei rispetti!

Gloria ha detto...

E si questi li adoro..la prima volta che li ho assaggiati è stato al Kaputziner, poi a Koeln e poi ho comprato anche io l'aggeggino magico! Che bontà! Io li adoro nel modo più grasso: panna speck champignon e prezzemolo!Mmmh

venere ha detto...

ciao Gloria! non c'è niente da fare: certi piatti in versione ipercalorica sono proprio la maorte loro... E anche la nostra... Ecco perchè da me si dice "mangià e murì"- non credo serva la traduzione....